Lamberto Pignotti

Painter

lamberto_pignotti.jpeg

nato nel1926 a Firenze. 

Qui si laurea e risiede fino al 1968, anno in cui si trasferisce a Roma. Nel 1944, assimilata la lezione delle avanguardie, avvia sperimentazioni di arte verbo-visiva. Alla metà degli anni Cinquanta inizia l’attività saggistica, deliberatamente rivolta alla critica militante e all’attualità culturale. Per tali settori collabora regolarmente con articoli e saggi a quotidiani e periodici di interesse nazionale, a programmi della RAI, a varie riviste italiane e straniere. Nei primi anni Sessanta concepisce e teorizza le prime forme di “poesia tecnologica” e “poesia visiva”, di cui cura nel 1965 la prima antologia, individuando 15 autori. Nel 1963 dà vita con Miccini, Chiari e altri artisti e critici al “Gruppo 70” e partecipa pochi mesi dopo alla formazione del “Gruppo 63”. Dal 1971 ha portato avanti, prima come professore alla Facoltà di Architettura di Firenze e poi al DAMS della Facoltà di Lettere di Bologna, dei corsi sugli svariati rapporti fra avanguardie, mass-media e new-media. La sua opera artistica procede rapportando segni e codici di diversa provenienza: linguistici, visivi, dell’udito, del gusto, dell’olfatto, del tatto, del comportamento, dello spettacolo: da siffatta attività multimediale e sinestetica nascono, tra happening e performance, le “Poesie e no”, le “cine-poesie”, le cassette logo-musicali, i libri oggetto di plastica, le poesie da toccare, da bere, da mangiare, i “chewing poems” e, naturalmente, le “poesie visive” sotto forma di collage o di intervento su foto di cronaca, di moda, di pubblicità.

L’allestimento di svariate mostre personali antologiche o tematiche si affianca a una più intensa presenza in rassegne collettive in tutto il mondo come la Biennale di Venezia, la Quadriennale di Roma, il Festival dell’Avanguardia di New York, la Biennale di San Paolo, e in musei e spazi pubblici di Londra, Tokyo, Toronto, Pechino, Varsavia, Oslo, Madrid, Sidney, Parigi, Colonia, Buenos Aires, Millwaukee, Firenze, Mantova, Spoleto, Verona, Milano, Prato, Bologna, Siena, Palermo, Napoli, Roma, Torino, Genova, Venezia.

Visualizza tutte le opere dell'artista sia quelle acquistabili direttamente in ArtStore, oppure

Contattaci tramite l'apposito MODULO per le opere su richiesta.